PSA: Emilia Romagna e Lombardia – nuovo modello di certificato sanitario e aggiornamenti dall’UE

È stato reso disponibile dai Servizi veterinari delle Regioni dell’Emilia Romagna e Lombardia un nuovo modello di certificazione sanitaria per l’identificazione e la tracciabilità delle carni suine e prodotti derivati. La nuova documentazione, con cui si forniscono informazioni sanitarie relative alle fasi produttive a monte del punto di asportazione, sarà utile nel caso in cui il veterinario certificatore non possa recepire le informazioni necessarie da fonti istituzionali.
Nell’ambito dell’Organizzazione comune dei mercati per il settore suinicolo europeo, la Commissione UE ha fornito alcuni chiarimenti in merito all’intervento pubblico e all’ammasso privato. In particolare, al fine di sostenere quelle situazioni di mercato maggiormente complicate, risulterebbe possibile l’erogazione di aiuti per l’ammasso privato.
Per quanto riguarda la diffusione della PSA in Europa, si confermano nuovi casi di PSA in Bulgaria e Slovacchia in suini detenuti, e in Germania in suini selvatici. A fronte di tali ritrovamenti, l’allegato del Reg di esecuzione (UE) 2022/97 aggiorna le aree soggette a restrizioni relative ai suddetti Paesi, e sostituisce il precedente allegato I del Reg. di esecuzione (UE) 2021/605.

News correlate

Internazionalizzazione

EUROPA