UE: COLDIRETTI/FILIERA ITALIA, BENE PASSO AVANTI SU GENETICA GREEN

L’approvazione del progetto di relazione sulle Tecniche di Evoluzione Assistita (TEA) avvicina gli agricoltori all’utilizzo della genetica green, che permetterà di selezionare nuove varietà vegetali, con maggiore sostenibilità ambientale, minor utilizzo di input chimici, ma anche resilienza e adattamento dei cambiamenti climatici, nel rispetto della biodiversità e della distintività dell’agricoltura italiana ed europea”. È quanto affermano Coldiretti e Filiera Italia

UE: Filiera Italia: “Bloccare la nuova genetica (TEA) vuol dire bloccare innovazione e futuro”

“Un’occasione mancata che auspichiamo sia comunque solo rimandata” così Luigi Scordamaglia amministratore delegato di Filiera Italia, in riferimento al dibattito in Consiglio Europeo sul nuovo regolamento sulle tecniche genomiche (TEA) dove oggi non si è raggiunto nessun accordo sulla proposta della Presidenza. “Senza la nuova genetica che le Tecniche di Evoluzione Assistita rappresentano, le future sfide di sostenibilità non potranno

PNRR: RADDOPPIATI I FONDI PER AGRICOLTURA

E’ importante il raddoppio delle risorse per l’agroalimentare con la nuova versione del Piano che ha incluso le nostre richieste per il settore che ha dimostrato grande capacità progettuale. E’ quanto affermano Coldiretti e Filiera Italia in riferimento all’annuncio del Governo. “Vogliamo ringraziare il Governo ed in particolare i ministri Fitto e Lollobrigida che hanno creduto nella strategia da noi

Alimenti. Filiera Italia: “L’intera filiera del pomodoro italiano chieda l’immediato blocco dell’import di concentrato cinese”

Immediato divieto di importazione di concentrato di pomodoro dalla Cina, o quanto meno dalla regione dello Xinjiang, a tutela dei produttori seri italiani di pomodoro, di fronte alla concorrenza sleale dei produttori cinesi” dice Luigi Scordamaglia, amministratore delegato di Filiera Italia nel sottolineare che “bisogna evitare che anche sui mercati esteri il pomodoro cinese spacciato per italiano tolga spazio al

UN Food Summit. Filiera Italia: “ Dieta mediterranea antidoto all’omologazione del cibo, contro invasione dei prodotti ulta-processati”

Le diete non sono solo la somma degli alimenti di cui sono composte, ma riflettono una prospettiva molto più ampia, che coinvolge aspetti culturali, sociali, economici, ambientali e sanitari. Le diete tradizionali sono profondamente radicate nel territorio e negli ecosistemi. Questi alcuni dei messaggi emersi dall’evento tenutosi stamattina presso la  Fao e dedicato a  “diete sane, culture e tradizioni: lezioni